Afrofobia – l’eredità di Mauro Valeri

6 OTTOBRE
10:00
Cappella Farnese, Palazzo d'Accursio (Piazza Maggiore 6)

La partecipazione in presenza è consentita esclusivamente agli iscritti all’Ordine dei Giornalisti prenotatisi tramite piattaforma SIGEF.

A partire dall’ultimo lavoro del sociologo Mauro Valeri recentemente scomparso, “Afrofobia”, l’obiettivo dell’incontro è promuovere una riflessione sull’attualità del razzismo in Italia e la necessità per il giornalismo di interrogarsi su questo fenomeno e fornire strumenti conoscitivi per comprendere le dinamiche storiche e l’attualità. Le rivendicazioni del movimento americano del Black Lives Matter, le polemiche sulle tracce del passato coloniale in Italia, le pressioni dell’attivismo giovanile delle figlie e figli di migranti per il cambiamento della legge della cittadinanza hanno riportato al centro del dibattito i temi del razzismo e delle discriminazioni, problematizzando anche la rappresentazione che di queste istanze viene data dai media. La discussione che coinvolge esperti e giornalisti vuole proporre chiavi di lettura e strategie adatte al racconto di una società composita e plurale.

Introduce e modera Valerio Cataldi (giornalista dell’Associazione Carta di Roma).
RELATORI: Udo Enwereuzor (responsabile Migrazioni di COSPE), Angelica Pesarini (docente di Sociologia alla New York University di Firenze), Lucia Ghebreghiorges (attivista e collaboratrice de l’Espresso), Abdou Diouf (biologo, autore del libro “E’ sempre estate”), Brahim Maarad (giornalista AGI), Cleophas Dioma (esperto in relazioni internazionali e Presidente dell’Associazione Le Réseau).