Terra di tutti film festival immagine 2014

terra di tutti film festival

Documentari e cinema sociale del sud del mondo

11ª edizione | 13-15 ottobre 2017

Regolamento

Le Organizzazioni Non Governative COSPE e GVC indicono la undicesima edizione del Terra di Tutti Film Festival Rassegna cinematografica di documentari e cinema sociale dal sud del mondo

Requisiti di Partecipazione

Il concorso è internazionale e non sono posti vincoli di nazionalità, età o professione. La partecipazione è gratuita.

Oggetto del concorso

Il concorso è riservato a corti, medio e lungometraggi (non superiori ai 60 minuti). Le opere devono rientrare in una delle seguenti categorie:

  • documentario
  • cinema d’animazione
  • docu-fiction

Sono ammesse opere realizzate con qualsiasi tecnica (anche animazione) e formato (nel rispetto dell’invio dei materiali nei formati indicati nel presente regolamento).

La 11a edizione del Terra di Tutti Film Festival avrà come temi principali:

  • Lotta alla povertà
  • Sviluppo sostenibile in tutte le sue dimensioni (ambientale, sociale, economico, etc.)
  • Processi comunitari e partecipativi nella pianificazione e realizzazione delle attività nei territori
  • Conflitti ecosociali e saperi ecologici tradizionali come alternative di sviluppo
  • Cambiamento climatico, accesso alle risorse, energie rinnovabili
  • Sovranità alimentare, agricoltura contadina, sviluppo rurale sostenibile, land-grabbing
  • Acqua bene comune e water-grabbing
  • Valorizzazione e preservazione delle risorse naturali e delle foreste
  • Economia sociale e solidale
  • Migrazioni, tratta e traffico degli esseri umani, pace e diritti umani, nuove cittadinanze
  • Accesso alla salute, prevenzione e lotta all’AIDS
  • Genere, cultura LGBT, lotta alle discriminazioni.

Le opere in concorso devono comunque trattare tematiche sociali legate alla globalizzazione e allo sviluppo, ed in particolare almeno uno dei seguenti temi: genere e sviluppo; cittadinanza attiva e sviluppo; diritti umani e democrazia; lavoro e globalizzazione; ambiente; diritti dell’infanzia; guerra, terrorismo e violenza; mezzi di comunicazione e informazione sul Sud del mondo.

Modalità di Partecipazione

Ogni singolo autore potrà presentare al massimo tre opere.

Sono ammesse le opere prodotte dopo il 1° gennaio 2015.

La domanda di partecipazione avviene tramite compilazione della "scheda di partecipazione" presente sul sito ufficiale del Festival www.terradituttifilmfestival.org.

All’atto della compilazione della domanda, il candidato riceverà via e-mail conferma della propria iscrizione.
Per ogni opera da iscrivere è necessario compilare on-line l’apposita "scheda di partecipazione".
Le iscrizioni sono aperte fino al 30 giugno 2017

Consegna e selezione delle opere

Una volta effettuata l’iscrizione online, gli autori dovranno inviare le opere e la liberatoria, entro e non oltre il 7 luglio 2017 (pena l’esclusione dal concorso). È possibile inviare l’opera nelle seguenti modalità:

a) Attraverso link che permettano il download (Dropbox, Wetransfer, link Vimeo con password o simili) seguendo le indicazioni inviate nella email di conferma dell'iscrizione.

b) Attraverso invio dei file video su memoria esterna/chiavetta USB in busta chiusa con dicitura TERRA DI TUTTI FILM FESTIVAL all’indirizzo seguente:

GVC ONLUS
Via Francesco Baracca 3, 40133 Bologna (Italia)
Att.ne Giorgia Bailo

MOLTO IMPORTANTE. Pena esclusione dal concorso, è indispensabile inviare via mail all’indirizzo info@terradituttifilmfestival.org la liberatoria scaricabile dal sito ufficiale del Festival www.terradituttifilmfestival.org, debitamente compilata in ogni sua parte e firmata per esteso.

I materiali ricevuti non verranno restituiti ed entreranno a far parte dell’Archivio del Terra di Tutti Film Festival.
Le opere inviate e presentate in competizione rimangono di proprietà degli autori che ne acconsentono però l’utilizzazione gratuita a tempo illimitato da parte di Terra di Tutti Film Festival, per i seguenti fini:

  • pubblicazione parziale sul sito www.terradituttifilmfestival.org
  • videoproiezione dei filmati nell’ambito del Terra di Tutti Film Festival, a Bologna ed in altre città italiane dal 13 al 15 ottobre 2017.

L’invio delle opere implica l’autorizzazione non in esclusiva agli organizzatori del Festival a diffondere e mettere a disposizione del pubblico – attraverso il proprio sito internet e con ogni altro mezzo o altra forma conosciuta – clip o sequenze delle opere presentate, senza pretendere alcun compenso per gli autori delle stesse.

L’invio del materiale fotografico e/o informativo (foto di scena, foto dell’autore, bio-filmografia, sinossi, dichiarazioni dell’autore, posters, ecc.) inerenti al film inviato implica, altresì, l’autorizzazione non in esclusiva agli organizzatori del Festival a diffondere e mettere a disposizione del pubblico immagini e informazioni inerenti alle opere presentate.

L’organizzazione del Festival non si assume responsabilità per eventuali furti o danneggiamenti delle opere.

Ogni singolo autore risponde del contenuto del proprio video ed autorizza esplicitamente il Terra di Tutti Film Festival ad effettuare duplicazioni e proiezioni delle opere presentate esclusivamente a fini culturali.

Premi TTFF

Il Festival offre un sostegno alla produzione di audiovisivi e/o acquisto di materiale per un importo totale pari a 2.000 (duemila) Euro da suddividere fra le 2 migliori opere:

1) Premio Benedetto Senni, del valore di 1.000 (mille) Euro,  sarà conferito alla migliore opera che tratta i temi della lotta alla povertà, valorizzazione e preservazione delle risorse naturali, sovranità alimentare, agricoltura sostenibile e biologica, diritto all’acqua e migrazioni.

2) Premio Giovanni Lo Porto alla memoria del cooperante e collaboratore di GVC ucciso nel 2015 durante un’operazione statunitense anti-terrorismo. Il premio, del valore di 1.000 (mille) Euro, ha lo scopo di valorizzare quei documentari che raccontano gli sforzi eroici e la resistenza di uomini e donne che non arretrano di fronte a violenza e oppressione, ma promuovono valori come la solidarietà e il rispetto dei diritti umani, di pace e libertà.
 

Premiazioni

La premiazione dei vincitori avrà luogo durante la serata conclusiva del Festival.
I giudizi relativi alle premiazioni delle opere sono insindacabili.

Sito del concorso

www.terradituttifilmfestival.org è il sito ufficiale del concorso dove sarà possibile reperire tutte le informazioni per la partecipazione. Altre informazioni potranno essere richieste altresì scrivendo all’indirizzo info@terradituttifilmfestival.org.

L’organizzazione si riserva la facoltà di pubblicare nel sito tutti i lavori presentati ed ammessi in concorso. La pubblicazione sarà comunque successiva alla data di scadenza delle iscrizioni.

Responsabilità

La partecipazione al concorso e l’invio delle opere implica l’accettazione senza riserve di questo regolamento.

La partecipazione al Festival implica l’aver letto e dunque implicitamente approvato quanto riportato dagli organizzatori nelle informazioni relative al trattamento dei dati personali sottoscritte nella scheda di iscrizione. Ai sensi del D.Lgs 196/2003 sulla privacy i titolari dei dati personali inviati sono gli organizzatori del festival.

I contenuti delle opere presentate in concorso (immagini, suoni, animazioni) devono essere in regola per quanto riguarda l’assolvimento di diritti SIAE e in regola con la vigente normativa sul diritto d’autore . Il Terra di Tutti Film Festival declina ogni responsabilità in tal senso.

La partecipazione al concorso implica la esclusiva responsabilità personale dell’autore per eventuali irregolarità in questo ambito; gli organizzatori si riservano con insindacabile giudizio di escludere dal concorso e di revocare eventuali premi ad opere che presentino tali irregolarità.

A insindacabile giudizio degli organizzatori del concorso gli elaborati ritenuti offensivi o lesivi per l’immagine degli enti promotori e/o del codice etico delle ONG verranno esclusi dalla competizione e non verranno pubblicati.

Alla Direzione del Festival spetta il giudizio finale su casi controversi e su quanto non espressamente previsto nel presente regolamento.

In ultima istanza per ogni eventuale controversia è competente il Foro di Bologna.