Terra di tutti film festival immagine 2019
Works from the 36 OCSE countries can be registered via the FilmFreeWay portal:

Iscrizioni opere 36 paesi OCSE

terra di tutti film festival

"voci dal mondo invisibile"

13ª edizione | 10-13 ottobre 2019
Bologna - Firenze

LA PRIMA VOLTA

fuori concorso

ROBERTO CANNAVÒ

ITALIA | 2017 | 35'

Bologna 2016. Ayoub tra i fornelli si muove bene, impara nuove cose e guarda al domani. Simone parla di relazioni complicate mentre mostra i propri disegni. Faki pensa al futuro e a come costruirlo, sullo sfondo la voce di Kamal, che canta la sua vita in strofe. Sono pezzi delle nuove vite in cella dei detenuti del carcere minorile del Pratello. “La prima volta” racconta le loro esistenze, i reati non raccontati, il percorso a spirale che li ha portati al primo crimine, alla reclusione, al processo di recupero che li vede altalenare tra modi duri e feritoie da cui erompe una profonda immaturità. Adolescenti, doppiamente sospesi tra detenzione e attesa dell’età adulta. Con loro, coprotagonisti, i nuovi riferimenti delle loro vite: il personale del carcere, gli operatori.

Roberto Cannavò nasce a Messina nel 1990. Si laurea al Dams di Bologna nel 2013 con una tesi sulla storia degli effetti speciali. In passato ha collaborato alla realizzazione del cortometraggio “A song for the future” (2015) di Lorenzo Miglioli. Nel 2015 è stato assistente tecnico per lo spettacolo Magna Grecia, realizzato da Emir Kusturica, Lorenzo Miglioli e Paolo Atzori. Diverse le collaborazioni a prodotti giornalistici: dall’Università Alma Mater di Bologna alla Uisp Emilia-Romagna, che con lui all’esordio come regista ha prodotto il mediometraggio “La prima volta”, documentario sul carcere minorile del Pratello.