Terra di tutti film festival immagine 2019
Works from the 36 OCSE countries can be registered via the FilmFreeWay portal:

Iscrizioni opere 36 paesi OCSE

terra di tutti film festival

"voci dal mondo invisibile"

13ª edizione | 10-13 ottobre 2019
Bologna - Firenze

BINXÊT – SOTTO IL CONFINE

fuori concorso

LUIGI D'AFILE

ITALIA | 2017 | 94'

“Binxet – Sotto il confine” è un viaggio tra vita e morte, dignità e dolore, lotta e libertà. Si svolge lungo i 911 km del confine turco-siriano. Da una parte l'ISIS, dall'altra la Turchia di Erdogan. In mezzo il confine ed una speranza. Questa speranza si chiama Rojava, soltanto un punto sulla carta di una regione tormentata, terra di resistenza ma anche laboratorio di democrazia dal basso, luogo in cui, sui fucili di chi combatte, sventolano bandiere di colori diversi ma che che parlano lo stesso linguaggio; quello dell'uguaglianza di genere, dell'autodeterminazione dei popoli e della convivenza pacifica. È su questa striscia di terra che si sta giocando la partita più importante; la battaglia contro daesh, il controllo e la chiusura del confine su sui si basa l'accordo tra Unione Europea e Turchia, la violenza repressiva ed autoritaria del dittatore Erdogan. Un racconto di denuncia sulle pesanti responsabilità dell'Europa nel sottoscrivere un accordo che violenta le vite di migliaia di persone, solo un piccolo tassello nella storia di un popolo che continua a non rassegnarsi  ll'idea di essere diviso dai confini, storie di uomini, donne e bambini che sono l'immagine del non arrendersi.

Luigi D'Alife, 30 anni di origine crotonese, nel 2009 ha fondato "Outside - Unconventonal Web TV" con l'obiettivo di raccontare le condizioni dei rifugiati nella città di Torino e la costruzione della linea ad alta velocità in Val Susa attraverso una narrazione e un approccio informale. Lavora con diverse agenzie di stampa, giornali e siti di informazione come Ruptly TV (con cui ha pubblicato alcuni reportage di guerra), Rai News, DinamoPress, Manifesto e Radio Onda d'Urto. Negli ultimi due anni ha svolto maggiormente l’attività di reporter e documentarista: sud-est della Turchia, Iraq e Siria, sono state alcune delle sue tappe durante le quali ha approfondito in particolare la questione curda. Tra i lavori di quest’ultimo periodo, ha documentato i bombardamenti turchi contro la città curda di Nusaybin e la guerra di liberazione contro l'ISIS nel nord della Siria.