Terra di tutti film festival immagine 2019
Works from the 36 OCSE countries can be registered via the FilmFreeWay portal:

Iscrizioni opere 36 paesi OCSE

terra di tutti film festival

"voci dal mondo invisibile"

13ª edizione | 10-13 ottobre 2019
Bologna - Firenze

Venerdì 21 Settembre 2018

Voci dal mondo invisibile

Manca meno di un mese alla dodicesima edizione del Terra di Tutti Film Festival che, anche quest’anno, porterà a Bologna film, documentari, web series per dare voce al mondo invisibile. Dall’11 al 14 ottobre si alterneranno sugli schermi del Cinema Lumière di Bologna temi d’attualità di cui, mai come oggi, è necessario parlare per poter ribadire che il rispetto dei diritti, della solidarietà e dell’essere umano sono valori indiscutibili. “Vedere mi è costato aprire gli occhi a tutto ciò che non vorrei vedere” è la frase di Antonio Porchia che lega i 26 film in concorso e i 12 fuori concorso dedicati alle questioni di genere raccontate dalle voci delle donne, alle continue minacce che mettono a repentaglio la sopravvivenza del pianeta, ai conflitti, sociali e politici, troppo spesso dimenticati dai media mainstream, all’immigrazione e alle continue difficoltà di accoglienza che emergono, ogni giorno, nella Fortezza Europa.

 GUARDA QUI LA SIGLA TTFF12

Molti anche gli eventi OFF a partire da una serata dedicata ai “Guardiani della Terra” giovedì 11 ottobre al Cinema Stensen di Firenze, occasione in cui verrà presentato il documentario “Os Quilombos do Iguape” (realizzato all’interno del progetto “Terra de direitos” di COSPE onlus) con ospite, oltre al giornalista Stefano Liberti, Ananias Viana, leader e portavoce del Consiglio Quilombola de Bacia e Vale do Iguape.  A Bologna invece l’apertura è dedicata alla crisi in Nicaragua, paese dove GVC lavora dalla fine degli anni ‘70. Attraverso due documentari, “La heredera del viento” e  “N-Agua”, cercheremo di saperne di più della storia e la situazione attuale del paese, che da aprile 2018 sta vivendo tensioni sociali che hanno provocato più di 300 morti, fra l’indifferenza dei media italiani e internazionali.

 

Sempre giovedì 11, a Bologna invece, appuntamento alle ore 15 a Palazzo Hercolani, nella sede di Scienze Politiche, per “TTFF incontra EU Aid Volunteers”. Insieme con Il Terzo Segreto di Satira (registi e protagonisti anche della web serie prodotta da GVC “EU Aid Volunteers: TSS on the road” che verrà proiettata il 13 ottobre al festival) ci sarà Lo Stato Sociale, per parlare di comunicazione umanitaria e altre amenità. È possibile essere duri senza perdere l’ironia, parlando di temi sociali così importanti?

 

Non mancherà, venerdì 12, una doverosa riflessione sulla Fortezza Europa, da dodici anni a questa parte purtroppo sempre attuale, grazie non solo ai film in concorso ma anche a quello che sta diventando un altro appuntamento tradizionale, giunto alla quarta edizione: “Media&Migrations: da Angeli a Criminali” riflessione sul trattamento mediatico delle migrazioni. Quest’anno avrà come pubblico esclusivo le scuole superiori di Bologna, in collaborazione con il progetto MigratED di GVC in partnership con il Comune di Bologna, che assisteranno alla proiezione di “LIBRE”, di Michel Toesca (premiato a Cannes 2018 e al Biografilm; verrà proiettato anche sabato 13 pomeriggio per Schermi e Lavagne, in Cineteca) e alla discussione degli ospiti con il pubblico, dal regista del film a giornalisti, documentaristi e soprattutto ascoltando l’esperienza diretta di persone “migranti”.

Presto verranno svelati il programma completo e i film in concorso, nel frattempo è tempo di segnare le date sul calendario perché il Terra di Tutti Film Festival 2018 is coming.