Terra di tutti film festival immagine 2019
Works from the 36 OCSE countries can be registered via the FilmFreeWay portal:

Iscrizioni opere 36 paesi OCSE

terra di tutti film festival

"voci dal mondo invisibile"

13ª edizione | 10-13 ottobre 2019
Bologna - Firenze

Mercoledì 10 Ottobre 2018

ASPETTANDO TTFF12

Mercoledi 10|10| 2018

"Terra e diritti negati in Palestina”

17.30 – 19:30 | Centro Sociale Culturale Giorgio Costa, via Azzo Gardino 44

Non sono solo i bombardamenti ricorrenti a flagellare Gaza e la sua popolazione. Oltre dieci anni di assedio e di limitazione della libertà hanno trasformato questo lembo di terra in un luogo che sopravvive senza poter progettare un futuro. Allo stallo, in cui vive anche il resto dei territori palestinesi occupati dall’esercito israeliano, si aggiunge una condizione di prigione a cielo aperto e di emergenze (demografiche, sanitarie, sociali, lavorative) di fronte alla quale la comunità internazionale non sa come agire.

Ne parleremo con il regista Stefano Savona, Luisa Morgantini, Yasser Al Jamei e Mohammed Abu Shala del Centro comunità per la salute mentale di Gaza ed il personale delle due ONG organizzatrici del festival, GVC e COSPE.

Evento sostenuto da AICS ed organizzato in collaborazione con Assopace Palestina.

 

PROIEZIONE DEL FILM “LA STRADA DEI SAMOUNI”  

19.45 | Cinema Lumière, via Azzo Gardino 65/b- Sala Mastroianni (ingresso a pagamento)

Stefano Savona | 2018 | Italia/Francia | 128' 

Nella periferia rurale di Gaza City una piccola comunità di contadini, la famiglia Samouni, si appresta a celebrare un matrimonio, la prima festa dopo la fine della guerra. Amal, Fouad, i loro fratelli e cugini hanno perso i loro parenti, le loro case.

Il quartiere adesso è in fase di ricostruzione, si piantano gli ulivi e si lavora ai campi distrutti dai bombardamenti ma il compito più difficile è un altro: ricostruire le loro memorie.  Alternando sequenze di documentario e di animazione, seguendo il filo dei ricordi, Samouni Road racconta un ritratto di famiglia prima, dopo e durante i tragici avvenimenti che hanno cambiato per sempre le loro vite.

La proiezione è in collaborazione con Cineteca di Bologna. Sarà presente l'autore Stefano Savona che dialogherà con gli organizzatori del Terra di Tutti Film Festival e con il direttore della Cineteca Gian Luca Farinelli.

Dall'11 al 17 ottobre sarà in programmazione in Sala Cervi.

IL REGISTA

Stefano Savona, documentarista pluripremiato in Italia e nel mondo, palermitano trapiantato a Parigi, archeologo e antropologo, dal 1999 realizza installazioni video (tra cui “D-Day”, presentato nel 2005 al Centre Pompidou) e gli apprezzati documentari “Primavera in Kurdistan”(2006), candidato al David di Donatello, “Piombo fuso”(2009), Premio speciale della giuria Cineasti del presentea Locarno, “Palazzo delle Aquile” (2011), insieme ad Alessia Porto ed Ester Paratore, vincitore del Grand Prix di Cinéma du Réel e “Tahrir Liberation Square” (2011), vincitore del David di Donatello e del Nastro d’Argento.